...
 
 

Rhobar III e l'impero di Myrtana

Dopo la sua vittoria su Thorus e l'esercito degli orchi, re Rhobar III si era posto un ambizioso obiettivo : riunire il regno di Myrtana, che era precipitato nel caos. Una volta gli stendardi di Myrtana fluttuavano orgogliosamente in tutto il continente, ma poi la guerra civile aveva corrotto qualsiasi cosa. Rhobar III, re di Myrtana, aveva reclutato un esercito rispettabile e si era prodigato per far si che la guerra , che aveva oscurato il continente, terminasse. Così aveva conquistato e pacificato Northmar, poi Varant. Le sue motivazioni erano nobili – l'esercito di re Rhobar aveva riportato la pace tanto desiderata dal popolo.
In seguito Rhobar aveva ordinato di costruire alcune navi per trasportare il suo esercito sull'isola del Sud. Ma durante il viaggio attraverso i mari, qualcosa di strano era successo al coraggioso re. La sua mente si era incupita e le sue condizioni peggioravano sempre di più. I suoi uomini avevano cominciato a preoccuparsi e quando Rhobar era sbarcato su Argaan, era ormai troppo debole per comandare il suo esercito. Per tale ragione i suoi due generali, Lord Hagen e Lord Lee, si erano posizionati al comando e avevano strategicamente conquistato il porto di Thorniara.

Rhobar, fortemente combattuto e a questo punto più vicino alla pazzia che alla ragione, rimaneva seduto sul suo trono di legno nella fortezza di Thorniara...e sembrava ormai incapace di controllare il destino del suo stesso regno. Nel frattempo il generale Lee e le sue troppe avanzano verso Setariff, la città reale dell'est nella provincia di Argaan ; Lord Hagen e i suoi paladini attraversano la gola di Thorniana, per occupare le province dell'ovest di Argaan. Mentre il re continuava ad osservare da lontano....
Gli alleati dell'eroe senza nome

Rhobar era una volta l'eroe senza nome – e i suoi fedeli compagni di lunga data Diego, Gorn, Milten e Lester si erano uniti alla sua crociata per pacificare il regno. Ma da quando erano arrivati su Argaan, Rhobar non parlava neppure più con loro. Non molto tempo dopo, e per incerte ragioni, i quattro amici erano stati rimossi dall'entourage del re.

I rinomati eroi non avevano preso questo trattamento con leggerezza. Diego aiutava la popolazione di Argaan con il contrabbando , procurando urgentemente i beni di cui necessitavano, mentre gli stessi Myrtaniani adoravano colui che lo aveva portato sull'isola. Gorn, da sempre un amico delle chiare strutture di comando, si era arruolato come mercenario nell'esercito di Stewark. Un imponente albero nel sud dell'isola ispirava una sete per la conoscenza in Milten – che aveva rinvenuto su di esso i simboli degli dei e aveva individuato un ordine multi-culturale, la Fratellanza di Tooshoo, che univa fuoco, acqua e luce in una ricerca di pace. Lester all'inizio aveva accompagnato Milten, ma la fratellanza di Tooshoo non faceva per lui dopo tutto, e separatosi aveva cominciato a vagare fino a diventare un eremita nella palude.